OPERE DELLA FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CENTO

Quattro importanti opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento ritrovano visibilità al MAGI’900.

Nel dicembre 2015 sono arrivati al MAGI’900 quattro dipinti antichi di proprietà della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento, che dopo il terremoto del 2012 erano stati estratti dalla Pinacoteca Civica di Cento e messi in sicurezza nel caveau della Banca.

 

Grazie alla volontà della Fondazione di ridare visibilità a queste straordinarie opere, che costituiscono una parte significativa del patrimonio della collettività, il nostro museo è ora in grado di ospitare i dipinti, che, affiancandosi a quelli già provenienti dalla Collegiata Santa Maria Maggiore di Pieve di Cento, vengono ad incrementare il prezioso nucleo di arte antica in esposizione.
La celebre Sibilla di Guercino, unitamente ad una Santa Maria Maddalena sempre di Guercino, alla toccante Maddalena penitente di Benedetto Gennari e alla bellissima pala d’altare Madonna col Bambino e San Gaetano da Thiene di Ubaldo Gandolfi vengono ad arricchire una sala in grado di competere con le grandi pinacoteche, grazie a un ambiente dall’intensità unica, dove la migliore tradizione pittorica del nostro territorio dialoga con l’arte del Novecento.