Al Magi in bici – Da Bologna

Al Magi in bici – Da Bologna

100_0816Al Magi in bici – Da Bologna

Due percorsi ambedue con partenza da Via Carracci – Stazione FS ingr. Nord:
n.1 – Direttamente per strade
n.2 – Per ciclabili

PERCORSO N.1
Da Via Carracci si percorre la breve ciclabile di via Insolera, via Gobetti ( ciclabile) e via Gagarin per girare a dx per via Beverara ( breve ciclabile). Alla rotonda sulla via M.Polo si attraversa e si entra nella pista ciclabile di via Fortunati percorrendola tutta, via Selva di Pescarola e sottopasso ciclopedonale Alta Velocità, poi a sinistra per immettersi sulla via Zanardi che seguiremo fino all’abitato di Trebbo di Reno – fontanella a sx prima della chiesa e raviole prelibate al forno.
Da qui si seguendo sempre via Lame che costeggia l’argine dx del Fiume Reno, Boschetto con i suoi laghetti e il negozio di alimentari -fornitissimo di norcinerie casalinghe- e sottopassando la Trasversale di Pianura, si giunge al caratteristico abitato di Malacappa la cui particolarità è quella di essere situato dentro la golena del fiume Reno con vista sulla caratteristica fattoria della famiglia Arpinati. Proseguendo per meno di 500 metri sulla via Lame, a una madonnina, si segue a sx sempre la via Lame, dapprima asfaltata, poi entrando a sx nella golena del fiume Reno diventa facilmente sterrata e dopo una curva si giunge al all’Oratorio di Savignano , ottimo punto di sosta con acqua a disposizione. Proseguendo, la strada torna ad essere asfaltata e, dopo a un magnifico viale alberato prospicente la Villa Talon si immette nella Strada Provinciale a Volta Reno. Quindi ciclabile entrando in Castello d’Argile e uscendo dalla porta nord, seguendo la Provinciale fino al bivio con via Rusticale.
Da qui due opzioni: seguire la ciclabile in sede protetta parallela alla Provinciale fino Pieve di Cento o ( consigliata ) prendere a sx la via Rusticana ( ex percorso tramvia ), mantenersi a dx al bivio della chiesina di S:Anna per poi giungere direttamente al Museo MAGI.

PERCORSO N.2
Sempre dalla Stazione di Bologna si raggiunge la ciclabile che inizia in via S.Serlio che ricalca il percorso della tramvia Bo – Pieve di Cento. La si segue tutta fino alla Dozza – rotonda – poi a sx per via.Da Formiginee si supera il cavalcavia ciclopedonale sull’A13 per raggiungere e attraversare la via Corticella, sempre per ciclabile, e da qui entrando nel Parco di Ca’Bura – acqua – e ritornando sulla via Corticella fino a via S.Savino, nei pressi del Ponte del Vignola sul Canale Navile. Sottopasso pedonale FS e a dx raggiungendo la Stazione di Corticella e proseguendo sempre verso Nord fino ad intersecare la ciclabile – al momento un po’ dismessa sulla via Galliera nei pressi dell’Hotel Olimpic. Si entra nell’abitato di Castel Maggiore, in p.zza Pace – Municipio- poi sempre per ciclabile fino a Funo, a sx alla prima rotonda sulla via Galliera, via Don Pasti, Vivaldi , Nuova e via Funo, baypassando la trasversale di Pianura al nuovo sottopasso ciclabile verso la località di Casadio- Riastorante La Grigliata – e raggiungere via Lame a Malacappa. Da qui il percorso segue la traccia precedente.
Ambedue i percorsi totalizzano ciascuno circa 30 Km – con un tempo di percorrenza medio di ore 2,30/3.
Possibilità di rientro a Bologna con il treno da S.Pietro in Casale, che si raggiungerà con ciclabile in sede protetta in meno di 9 Km.